12 strategie efficaci per combattere lo Stress
31 gennaio 2018
Buon Umore
Buon umore ogni giorno? 10 Passi da Seguire Per Ottenerlo
17 giugno 2018

Autostima bassa? Come imparare a migliorarla

autostima

Bassa autostima? Scopri come pensare in modo più costruttivo e realistico rispetto a te stesso per eliminare la costante autocritica che ti limita al momento di affrontare diversi eventi della tua vita.

L’autostima può essere definita come la valutazione che facciamo di noi stessi in base alle esperienze e alle sensazioni che abbiamo sperimentato durante tutta la vita. Da essa dipendono in gran misura le aspettative che abbiamo su noi stessi, rappresentando un aspetto fondamentale per avere successo in quello che ci proponiamo.

Fattori di sviluppo dell’autostima

Nessuno è nato con un certo livello di autostima, questa si sviluppa durante tutta la vita. A tal fine intervengono diversi fattori che potrebbero essere classificati in due gruppi principali:

  • Fattori ambientali (l’intorno): eventi, aneddoti, circostanze, ecc. che viviamo durante tutta la vita sono alcuni dei componenti principali che influenzano in modo decisivo l’immagine che abbiamo di noi stessi, rendendo questa alta o bassa. All’interno di questo gruppo è compreso anche il nostro modo di risolvere i problemi e il risultato di esso, che ci farà sentire persone più o meno competenti di fronte alle avversità. All’interno di questo gruppo di fattori si distinguono anche le persone che ci circondano. Le persone che fanno parte della nostra vita, il modo in cui ci trattano, i messaggi che ci trasmettono… possono far sì che impariamo a vedere noi stessi in un certo modo. Un esempio di questo è quando ci rendiamo conto di stare ripetendo gli stessi messaggi che ci davano i nostri genitori o insegnanti o che ci danno oggi i nostri amici o partner. In molti casi, sono la voce interiore della nostra autostima.
  • Fattori cognitivi (la nostra mente): quello che ci accade nella vita è tanto importante quanto l’interpretazione che gli diciamo. In questo senso, la spiegazione che forniamo ai nostri successi e fallimenti avrà un’influenza molto importante sull’idea cha abbiamo di noi stessi. Tutto questo ha a che fare con il campo delle attribuzioni. Per esempio, non è la stessa cosa credere che abbiamo passato un esame per fortuna, piuttosto che credere di aver raggiunto l’obbiettivo grazie al nostro sforzo. Allo stesso tempo, il modo in cui vedremo il mondo influenzerà notevolmente il modo in cui ci sentiamo e questo sentimento a sua volta influenzerà la nostra autostima. Ad esempio, ci sono persone che a un minimo errore tendono a considerare che hanno fatto tutto male lasciando la loro autostima a livelli molto bassi.

Risultati immagini per desarrollo del autoestima

Questi elementi danno luogo quindi alla nostra autostima, che a sua volta è composta da diverse parti, che non devono per forza essere legate tra loro, e hanno a che fare con “ciò che una persona è”: autostima intellettuale, fisica, sociale, familiare, professionale e così via. Questi componenti hanno a che fare con come ci vediamo in diverse aree della nostra vita.

Perché ho una bassa autostima?

Ci sono diversi fattori che possono farci avere una scarsa autostima. Rilevarli è il primo passo perché ci influenzino il meno possibile. Alcuni di questi fattori sono:

  • Le persone che ci vogliono male: è vero che “non bisogna vivere” con l’opinione degli altri, ma la verità è che a tutti noi piace sentirci amati e lusingati. Tuttavia, ci sono persone che si circondano di veri ladri di autostima, che costantemente li riprendono, li svalutano e li riempiono di critiche poco costruttive.
  • Tendenza ai confronti: ci sono persone che non cessano di confrontarsi con gli altri invidiando la loro forma di essere senza mai pensare a quello che possono fare in modo costruttivo per assomigliare loro. Questo fatto fa si che la loro autostima decresca in modo significativo generando livelli significativi di frustrazione.
  • Evitare le sfide: è preferibile provare e fallire che non provare. Alcune persone evitano ogni tipo di circostanza in cui non hanno “tutti i numeri per vincere”. Questo fa si che la fiducia in loro stessi no si sviluppi oltre a fargli credere che hanno sempre bisogno di qualcuno che sia più forte di loro per superare le difficoltà.
  • Le critiche distruttive: essere circondato da persone che non ci aiutano a crescere ci fa stare male e peggiorano la nostra autostima. È importante rifiutare e non tenere da conto le critiche distruttive (quelle che non ci danno niente, ma ci fanno solo stare male), e considerare invece le critiche costruttive (quelle che, anche se non ci piacciono, mi dicono quello che ho fatto male aiutandomi a migliorare). Sia chiaro che puoi insegnare alle persone a trattarti in un certo modo.

Caratteristiche di una persona con bassa autostima

Le persone con bassa autostima tendono a manifestare una serie di comportamenti in cui si riflette la scarsa opinione che hanno di loro stessi. Anche se, come in molti settori della psicologia qui non possiamo generalizzare, il fatto è che alcuni comportamenti come quelli descritti di seguito sono molto comuni in persone con scarsa autostima:

  • Le persone con scarsa autostima tendono ad essere costantemente alla ricerca di pareri da parte di altri che mostrano una mancanza di fiducia nel processo decisionale personale.
  • Bisogna avere qualcuno che considerino più forte per affrontare le difficoltà della loro vita, aumentando il rischio di dipendenza da tali persone.
  • Hanno paura di affrontare nuove sfide (ad esempio, nuovi posti di lavoro, lasciare un partner con cui non stano bene …), diffidando della capacità che hanno di affrontarle a prescindere dal fatto che l’esperienza gli dica il contrario.
  • Quelli a cui una bassa autostima colpisce più fisicamente tendono a nascondere il corpo (non andare in piscina, indossare abiti larghi, etc.) e a vestire il più discretamente possibile.

Ovviamente, tutti questi modelli inappropriati di comportamento interferiscono in un modo importante nella loro vita che influenzano il loro umore, il lavoro e le relazioni sociali, tra gli altri aspetti.

Tecniche per aumentare l’autostima

La terapia psicologica con approccio cognitivo è uno degli strumenti più efficaci nel trattare i problemi di autostima. Qui, al fine di migliorare e rafforzare la loro autostima, viene insegnato ai pazienti a pensare in modo più costruttivo e realistico rispetto a sé stessi, aiutandoli ad eliminare la continua autocritica che li limita al momento di affrontare differenti eventi nella loro vita.

autostima

Nella maggior parte dei casi, questo tipo di terapia è combinato con pacchetti di trattamento che aiutano il paziente a eliminare alcuni dei deficit che possono essere alla base della loro scarsa autostima. Ad esempio, attraverso una formazione in abilità sociali che aiuta a migliorare la quantità e la qualità delle relazioni sociali.

La bassa autostima ha conseguenze negative sulle nostre emozioni. In alcuni casi, una bassa autostima agisce interagendo con altri fattori, facilitando lo sviluppo di una patologia emotiva specifica (depressione, fobie …). In questo caso, oltre alla scarsa autostima si dovrà trattare il problema psicopatologico specifico che, a seconda delle sue caratteristiche, può richiedere un trattamento farmacologico.

Frasi per affermare l’autostima

Ecco alcune frasi e suggerimenti per aiutarti a costruire un’alta autostima:

  • Appropriarci della nostra vita: sentirci responsabili.
  • Sapere che siamo esseri unici e irripetibili: smettete di paragonarci.
  • Riconoscere i nostri talenti.
  • Identificare le nostre aree di miglioramento.
  • Osservare noi stessi: conservare il bene e scartare l’inadeguato.
  • Inventare qualcosa di nuovo che sostituisca ciò che scartiamo.
  • Trattarci con amore, sempre.

Infine, ti lasciamo una riflessione di Antoine de Saint-Exupéry, autore del Piccolo Principe: “È molto più difficile giudicare sé stessi che gli altri. Se riesci a giudicare bene te stesso, sei un vero saggio”.

Autostima nell’addolescenza

Sempre più persone sono consapevoli di quanto siano importanti adeguati livelli di autostima per il loro benessere emotivo. L’efficacia dei programmi di prevenzione per i problemi di autostima ha aumentato questa idea. Questi programmi si basano sull’idea che non dovresti aspettare che il problema si manifesti, ma sviluppare l’autostima da prima. Per questo motivo, sempre più scuole includono questi programmi tra le loro attività favorendo lo sviluppo dell’autostima dei bambini. Da questi, sia bambini che adulti, anche se in modo diverso, imparano a sviluppare un dialogo interno positivo, ad amare sé stessi e a rispondere alle sfide come una sfida e non come un fattore di stress costante che non finisce mai.

Risultati immagini per baja autoestima

Ed è che, raggiunta l’adolescenza, l’autostima rappresenta un valore fondamentale, in quanto è in questa fase che sviluppiamo la nostra identità. Cominciamo a pensare a quello che siamo, a quello che gli altri pensano di noi e alle nostre possibilità e modo di vita. Tutto questo ha molto a che fare con l’autostima.

Se si riesce a costruire un’alta autostima durante l’adolescenza, è possibile che i passi di questa persona nella vita risultino più forti e sicuri, con maggiore possibilità di successo. Inoltre, un’alta autostima aiuterà l’adolescente che la possiede a contare maggiormente sui suoi punti forti e possibilità, questo influirà sui suoi studi: un giovane con una bassa autostima può avere risultati peggiori durante le lezioni e gli esami, in quanto confida meno in se stesso e pensa che non valga la pena sforzarsi se il suo lavoro non arriverà da nessuna parte. Al contrario, un ragazzo con un’autostima sana si confronta con maggiore forza e coraggio alle sfide e alle difficoltà, è più autonomo, poiché la sua personalità è più forte e non ha paura delle relazioni sociali e ha un maggiore senso di responsabilità e rispetto per gli altri.

Amici, insegnanti, familiari e perfino i media hanno molto a che fare nella formazione di quella autostima, in che questa più o meno alta o bassa. Pertanto, i genitori, che hanno più influenza nel bambino a quest’età, dovrebbero parlargli e trattarlo con rispetto, lasciandogli esprimere la sua opinione e avere pazienza e comprensione quando sbaglia, senza insultarlo, o sgridandolo davanti ad altre persone. Ma attenzione, anche la sovra protezione può essere controproducente in questo ambito. Così come porre troppe aspettative su di loro o troppo poche.

La bassa autostima è in fine causa di insicurezza e difficoltà a prendere le giuste decisioni nella vita adulta, per questo motivo ti consiglio di leggere anche questo articolo per complementare l’informazione che ti abbiamo appena dato: “Insicurezza: Come Superare le Tue Paure“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy